· 

Il miracolo sopra il parco del castello

Dopo la mia conversione nel 1985 ho cercato con entusiasmo di convincere i miei amici della correttezza e dell'importanza della fede cristiana.
   Soprattutto con Jürgen, una persona molto atea, ho provato molto duramente.  Ma alla fine di ogni conversazione, la stessa reazione continuò a farsi sentire: "Bullshit! C'è solo natura e nient'altro!
    Ad un certo punto cominciai a rendermi conto che le mie storie e i miei argomenti probabilmente non lo convincevano. Il suo tutto è natura - la fede era semplicemente troppo saldamente ancorata a lui. Un miracolo, ho pensato, che deve sperimentare un miracolo. Allora si convertirà!

Qualche tempo dopo abbiamo avuto un appuntamento il Sabato intorno a mezzogiorno a casa mia. Volevamo fare una passeggiata nel bellissimo parco del castello. Ma stava versando fuori di secchi. Quando si rivolse a me, disse subito: "Bene, possiamo dimenticare la passeggiata! Risposi: "Aspettiamo e vediamo! Forse smetterà di piovere di nuovo". E così ci ho fatto un tè, che poi abbiamo bevuto in salotto, ognuno pensando a modo suo.
     Dopo un po' Jürgen si alzò e andò alla finestra. "No", disse, "oggi non c'è più niente! Si voltò e si sedette di nuovo sulla sedia. "Ascolta", dissi, "Ho una proposta per te! Saresti d'accordo se pregassi per un tempo migliore"?
   Mi guardò con un'espressione sbalordita: "Sei serio? "Sì", risposi, "e vedrete che smetterà di piovere. Allora, sei d'accordo che prego"? Per un attimo mi guardò in incredulità, poi disse con una risata: "Per il mio bene! Se non devo pregare"!
    Mi sono concentrato per un attimo e poi ho cominciato a pregare ad alta voce: "Signore, tu vedi che io e Jürgen vogliamo fare una passeggiata nel giardino del castello. E 'facile per voi per fermare la pioggia e ci danno il tempo migliore. Ed è quello che vi chiedo di fare in questo momento. Amen"!
    Mentre pregavo Jürgen si era seduto tranquillamente, quasi devotamente, accanto ad esso. Ora disse: "Sono curioso! "Vedrete", dissi, "Dio farà un miracolo! Vieni, andiamo!
E 'stato ancora versando pioggia. Così forte che i tergicristalli della vettura di Jürgen hanno avuto ancora una volta la difficoltà di creare una visuale chiara. In considerazione del fatto che c'era ancora una copertura di nuvole scure e profonde sopra di noi, avrei potuto perdere ogni coraggio. In pochi minuti avremmo raggiunto il parco del castello e come cambierebbe il tempo in così poco tempo?
     Silenziosamente mi sono seduto accanto a Jürgen sul sedile del passeggero e ho seguito i miei pensieri: Non importa come si presenta. Ho pregato seriamente e credo in un miracolo! Sarà, deve accadere! Dopo tutto, si tratta di più... Se vede un miracolo, si converte! Di nascosto ho guardato Jürgen. Ma egli attendeva con ansia la concentrazione. Infine abbiamo imboccato la strada che conduceva direttamente al parco del castello.
 
Come abbiamo guidato nel parcheggio, la pioggia si fermò improvvisamente. "Sembra che la pioggia stia scendendo", ho detto il più casualmente possibile. "Sì", rispose con altrettanta disinvoltura, "sembra così! Ha parcheggiato l'auto e siamo usciti.
    Ora stava gocciolando e non riuscivo a nascondere il mio sollievo: "Sembra quando Dio rispose alla mia preghiera! Mi guardò con stupore e poi rideva. Gli ho chiesto: "Perché ridi? Non è forse ovvio"? Ma lui non ha risposto.
     E in quel momento vidi qualcosa che mi toglieva il fiato: "Jürgen, guarda! Con il dito puntai verso il cielo, stentando a credere ai miei occhi. Sopra il parco, e solo sopra di esso, era la copertura scura nuvola strappato aperto. Un pezzo di cielo blu e il sole è diventato visibile. Ridevo felicemente: "Ebbene, voi, vecchi dubitatori, credete ora che Dio abbia fatto un miracolo?
   Mi guardò con incredulità e mi chiese: "Perché" mi fermai bruscamente. "Ti chiedi perché. Non smette di piovere? .... Sei cieco? Ovunque la copertura nuvolosa scura, solo sopra il parco un pezzo di cielo blu e sole! Questo è il miracolo che ho chiesto"! Ora rideva e scuoteva la testa: "Questa è pura coincidenza! Nient'altro!
    Non ci potevo credere: "Come si può dire che questa è solo una coincidenza. Lei era presente quando ho pregato per il bel tempo. E ora, proprio sopra il parco", indicai con la mano destra verso il cielo, "un cielo azzurro. E guardatevi intorno". Lentamente mi sono girato intorno al mio asse e ho fatto scendere il resto del cielo a mano, "altrimenti solo nuvole scure".  Questo è il miracolo richiesto. Devi ammetterlo"! Non rimase impressionato. "No, è solo una coincidenza."

 

    Non ci potevo credere: "Come si può dire che questa è solo una coincidenza. Lei era presente quando ho pregato per il bel tempo. E ora, proprio sopra il parco", indicai con la mano destra verso il cielo, "un cielo azzurro. E guardatevi intorno". Lentamente mi sono girato intorno al mio asse e ho fatto scendere il resto del cielo a mano, "altrimenti solo nuvole scure".  Questo è il miracolo richiesto. Devi ammetterlo"! Non rimase impressionato. "No, questa è solo una coincidenza, come a volte accade! Vieni, andiamo al parco"!
Infatti, abbiamo camminato per due ore al sole nel parco del castello. Le nubi scure sul resto della città rimasero visibili per tutto il tempo. Naturalmente ho riproposto il linguaggio: "Jürgen, perché non puoi accettare questo come un miracolo? "È abbastanza ovvio che c'è un legame tra la mia preghiera e il sole qui sopra il parco".
    Si fermò: "No", rispose, "era solo una coincidenza! "Ma non poteva essere anche l'azione di Dio", cercai di costruirgli un "ponte". "No" disse, "perché non c'è Dio!

Dopo che ci siamo separati più tardi all'uscita del parco del castello, ho preso un po 'di tempo per pensare. Ho raccontato così tanto della fede e delle mie esperienze. E ora ha sperimentato un vero miracolo. Ma non ne fu affatto toccato. Improvvisamente ho avuto un'intuizione perché non trovasse mai la fede in Gesù. Purtroppo ho iniziato!